btcclicks

BTCClicks.com Banner

lunedì 19 febbraio 2018

Hacker, Usa e Gb accusano la Russia per il cyber-attacco NotPetya: "Pagherà conseguenze"

Il contagio informatico "più grave della storia", che nel giugno 2017 partì dall'Ucraina, sarebbe stato orchestrato da Mosca.

America e Inghilterra denunciano un grave attacco degli hacker russi, direttamente controllati dall'esercito, ai danni dell'Ucraina e da lì verso il mondo intero.

"Il più grave della storia" secondo gli Stati Uniti.

Il cyber-attacco risale al giugno scorso e non fece danni solo in Ucraina, da lì provocò un contagio globale, secondo i comunicati emessi oggi in parallelo da Washington e Londra.

Le stime della Casa Bianca indicano che l'offensiva a base di "ransomware" (virus che esigono pagamenti di riscatti), denominata NotPetya, fece danni per miliardi di dollari in Europa, Asia, e le Americhe.

La Casa Bianca avverte
il governo di Vladimir Putin che la Russia "pagherà le conseguenze" di questo attacco informatico orchestrato dai suoi militari.

Non ci sono dettagli su quali conseguenze, se sotto forma di nuove sanzioni, voglia infliggere l'Amministrazione Trump.

Anche Londra, per bocca del ministro della Difesa Gavin Williamson, accusa la Russia di "calpestare ogni regola" e annuncia che il Regno Unito reagirà.

Mosca ha smentito di essere dietro questo attacco e ha definito "russofobiche" le accuse occidentali.

keep reading

Attenzione ai migliaia di siti infetti dal “cryptojacking”

Cryptojacking è una parola che suona davvero male, ma in realtà non è qualcosa di particolarmente pericoloso.

Si tratta di siti web che usano il computer dei visitatori, a loro insaputa, per minare criptovalute (soprattutto Monero).

Pertanto chi dovesse visitare un sito “infetto” da cryptojacking semplicemente regalerà un po’ di propria energia elettrica, e potenza di calcolo, al sito stesso (o a chi lo ha hackerato).

Spiacevole, illecito, ma non particolarmente pericoloso (se non che il computer potrebbe rallentare parecchio).

keep reading

domenica 18 febbraio 2018

Miliardari all’improvviso

Ecco chi sono i paperoni delle criptovalute

Sono quelli che hanno costruito le loro ricchezze investendo, in tempi non sospetti e con grande intuizione, nel mondo delle criptovalute.

Magari nel 2012, quando un bitcoin valeva 10 dollari (e oggi ne vale 10mila).

A stilare la classifica dei miliardari delle criptovalute è stata la rivista Forbes, che nella tradizionale lista dei più ricchi del mondo, da quest'anno ha inserito diciannove persone che si sono arricchite grazie alle monete virtuali.

Solo dieci di queste, tuttavia, hanno sfondato la quota del miliardo di dollari. E i risultati dicono che l'età media è poco superiore ai 40 anni.

Va detto che questa volta, a differenza delle tradizionali classifiche sui paperoni del mondo, è difficile stimare il capitale con precisione.

La volatilità del valore delle criptovalute è molto alta, e impone cautela.

I valori patrimoniali calcolati da Forbes potrebbero essere del tutto lontani dalla realtà fra pochi giorni.

Ciononostante, la lista dei dieci sembra abbastanza solida.

keep reading

sabato 17 febbraio 2018

Apple iOS 12: cosa sappiamo finora

Interfaccia, nuove funzionalità, sicurezza: tutto sul prossimo sistema operativo

Affidabilità, prima di tutto.

iOS 12, il sistema operativo che dal prossimo autunno animerà i nuovi e i vecchi iPhone e iPad, sarà un aggiornamento all'insegna della sostanza.

Secondo le indiscrezioni raccolte da Bloomberg, infatti, Apple avrebbe deciso di posticipare alcune delle feature più scenografiche - fra queste anche la nuova schermata home - per concentrarsi sulla correzione dei bug e, più in generale, sul miglioramento delle performance.

Un aggiornamento senza troppi lustrini e paillettes ma più improntato alll’esperienza d’uso nel suo complesso.

keep reading

venerdì 16 febbraio 2018

Come funziona instagram


Il mondo dei social è in continua evoluzione.

Niente paura, fortunatamente per voi queste piattaforme sono tanto popolari quanto semplici da utilizzare e di facile intuizione.

Instagram è un social network fondato nel 2010, attualmente appartenente a Facebook.

Si basa sull’esclusiva condivisione di foto accompagnate da una didascalia.

Ogni utente iscritto a questo social network possiede un proprio profilo personale nel quale vengono conservate le foto che l’utente stesso decide di caricare su Instagram, raccogliendole di fatto in un grande album personale.

Il social inoltre offre la possibilità di modificare le proprie foto, proponendo filtri di vario genere e mettendo a disposizione dell’utente una vasta gamma di parametri (contrasto, luminosità, nitidezza) per ritoccare l’immagine.

keep reading