martedì 25 maggio 2010

la privacy di Facebook

Zuckerberg ammette: «Troppi errori nella gestione della privacy»

Il fondatore di Facebook recita il mea culpa e annuncia nuove e più semplice regole per la gestione del profilo
Il sito sta per mettere in linea una serie di modifiche dopo un'ondata di proteste scatenata dall'introduzione, avvenuta il mese scorso, di nuove funzionalità che permettono agli utilizzatori di far conoscere le pagine internet che vengono apprezzate.
In particolare, è stata creata sullo stesso Facebook una pagina intitolata "Come distruggere definitivamente la vostra pagina di Facebook", mentre il sito Searchenegineland.com ha segnalato come, a causa dei problemi di privacy, sia in diminuzione il numero di nuove iscrizioni sul social network.

source CORRIERE DELLA SERA.it


Mark Zuckerberg ammette: sulla privacy troppi errori

Il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, ha ammesso di aver commesso «un pacchetto di errori» nella gestione della privacy degli utenti del popolare social network.
Il sito sta per mettere in linea una serie di modifiche dopo un'ondata di proteste scatenata dall'introduzione, avvenuta il mese scorso, di nuove funzionalità.

Le polemiche sulla privacy in Facebook cominciano a far male: secondo i calcoli di SearchEngineLand, il numero degli utenti attivi sta crescendo sempre meno rapidamente perché accanto alle iscrizioni di nuovi abbonati si moltiplicano gli abbandoni di quelli vecchi.

source IlSole24ORE.com