venerdì 6 novembre 2009

Portatili, quando il "crapware" fa la differenza

Si chiama Crapware ed è tutta la paccottiglia di programmi preinstallati che l'utente si trova davanti quando acquista un nuovo pc.
Software che spesso non fornisce servizi utili e che nessuno ha mai richiesto.
Rallenta l'avvio della nuova macchina e occupa spazio in memoria, peggiorando sensibilmente le prestazioni del computer.


Il magazine inglese Pc Pro ha realizzato un lungo servizio, analizzando nel dettaglio alcuni prodotti di nove grandi case informatiche e dando i voti a ognuna di esse.
 
KataWeb