mercoledì 28 ottobre 2009

La guerra di Internet diventa un romanzo

"X" di Cory Doctorow è stato definito «una rilettura in chiave moderna di 1984 di George Orwell»

S’intitola "X" il libro del guru dei new media Cory Doctorow, classe 1971, in uscita per Newton Compton, proprio mentre la rete è in fermento per il duello tra i colossi Microsoft e Google, che nel giro di poche ore hanno siglato lo stesso accordo con Twitter



L'autore è stato nominato da Forbes tra i venticinque personaggi più influenti del web e dal World Economic Forum come giovane leader globale ed il suo lavoro editoriale è stato definito «una rilettura in chiave moderna di 1984 di George Orwell», in un periodo in cui «Internet acquista progressivamente sempre più spazio e importanza nell’ambito delle nostre vite, diventato ormai luogo di battaglie commerciali, di esperienze di socialità, di confronti professionali, di traffico illecito di merce contraffatta, di adescamento di minorenni».

"X" è la storia di Marcus, noto sul web come w1n5t0n: conosce tutti i segreti di Internet ed è in grado di neutralizzare qualsiasi dispositivo di sorveglianza. Durante un efferato attacco terroristico che distrugge il centro di San Francisco insieme con i suoi tre amici viene arrestato perchè ritenuto coinvolto nella strage.
Chiusi in carcere, i ragazzi sperimenteranno sulla loro pelle la violenza della polizia. Una volta libero, w1n5t0n darà vita ad una comunità di ribelli non violenti, intenzionati a combattere e arginare lo strapotere del Dipartimento di Pubblica Sicurezza.

LA STAMPA.it