venerdì 30 ottobre 2009

I 7 principali criminali informatici

1. Kodiak
Nel 1994, Kodiak è riuscito ad accedere ai conti di alcuni grandi clienti aziendali di un'importante banca e ha trasferito fondi sui conti aperti da suoi complici in Finlandia, Stati Uniti, Germania, Israele e Regno Unito. Nel 2005, è stato giudicato colpevole e condannato a tre anni di reclusione. Si stima che Kodiak abbia rubato 10,7 milioni di dollari.

2. Don Fanucci
All'età di 15 anni, nel febbraio 2000 Don Fanucci ha lanciato una serie di attacchi contro alcuni siti Web commerciali molto frequentati. Nella sua città, Montreal, Quebec, il 12 settembre 2001 egli è stato condannato a otto mesi di custodia cautelare, una anno di affidamento ai servizi sociali, utilizzo limitato di Internet e una multa. Si ritiene che i danni economici globali prodotti dagli attacchi si aggirino tra 7,5 milioni e 1,2 miliardi di dollari.

3. Pox
Il 4 maggio 2000, uno degli autori del virus delle e-mail "Love Bug" (iloveyou), Pox ha a quanto si dice contribuito a infettare e paralizzare più di 50 milioni di computer e reti. Il virus ha colpito i computer del Pentagono, della CIA e di altre grandi organizzazioni e ha causato milioni di dollari di danni. Poiché nelle Filippine non è in vigore alcuna legge contro la pirateria informatica, Pox non è mai stato accusato di alcun crimine.

4. Mishkal
Mishkal è probabilmente uno dei padrini delle organizzazioni criminali di contraffazione delle carte di credito dell'Europa Orientale. Insieme ai suoi soci è stato accusato di avere prodotto grandi quantità di carte di credito contraffatte. A quanto viene riferito, a un certo punto sono arrivati a guadagnare fino a 100.000 dollari al giorno. E' stato arrestato e rilasciato dopo soli sei mesi e ha cercato subito di ottenere un seggio nel parlamento ucraino, posizione che gli avrebbe garantito l'immunità da ulteriori procedimenti giudiziari.

5. The Wiz e Piotrek
The Wiz, all'età di 23 anni, e Piotrek, all'età di 27, di Chelyabinsk, Russia, sono stati condannati per numerose accuse di cospirazione, vari crimini informatici e frodi commesse contro istituti finanziari a Seattle, Los Angeles e Texas. Tra le altre cose, essi hanno estratto un database contenente 50.000 carte di credito. Entrambi sono stati multati e condannati a scontare tre anni di reclusione.

6. Roper, Red_ Skwyre e Dragov
Questi tre individui sono stati il cuore di un'organizzazione di criminali informatici che estorceva denaro a banche, casinò in Internet e altre aziende che operavano sul Web. La strategia era semplice: violare e bloccare gli account degli allibratori chiedendo un riscatto di 40.000 dollari. Gli imputati hanno causato danni diretti per oltre 2 milioni di sterline e hanno prodotto danni per 40 milioni di sterline. Nell'ottobre 2007, il trio è stato giudicato colpevole e condannato a otto anni di reclusione.

7. Bandit
Bandit ha compromesso circa 500.000 computer e li ha noleggiati per svolgere attività nocive. È stato arrestato nel novembre 2005 nel corso di un'operazione dell'FBI sotto copertura, è stato condannato a 60 mesi di reclusione e alla confisca di un'automobile di lusso e 58.000 dollari guadagnati con la sua attività illegale. Ha dovuto inoltre rimborsare 15.000 dollari al governo degli Stati Uniti per avere infettato computer militari.

symantec