martedì 6 ottobre 2009

Caro vicino, alla tua rete wi-fi mi collego anch'io



L'assedio degli hacker colpisce anche le reti wireless protette dai nuovi protocolli di sicurezza.

L'allarme sulla sicurezza delle reti wi-fi arriva dal Giappone, dove un gruppo di studiosi sarebbe riuscito a decifrare la crittografia WPA, che ha sostituito lo standard WEP considerato meno sicuro, in soli sessanta secondi.


Per collegarsi alla rete del vicino basterebbe craccare ancora una volta la chiave di accesso, con software speciali che consentono di intercettare i pacchetti dei dati in transito nell'etere.

E' sempre possibile decifrare una chiave di accesso
A rendere per natura poco sicure le reti wireless proprio il mezzo trasmissivo dei codici, l'aria, accessibile a tutti e sempre a rischio di intercettazioni esterne.

I moderni protocolli WPA 2 sembrano gli unici in grado di garantire un maggiore standard di sicurezza, almeno per ora. Ma non tutti i dispositivi supportano ancora la crittografia WPA 2, che comunque non sarebbe del tutto immune da attacchi di hackeraggio aggressivi.

Per chi usa ancora sistemi di protezione bassi, il rischio di connessioni indesiderate è davvero alto. C'è chi riesce a collegarsi alla rete del vicino scaricando semplicemente i software necessari dai programmi di file sharing. In pochi minuti sarebbe possibile decifrare il codice di accesso a una rete protetta. Mentre per i navigatori meno esperti su internet c'è già chi spiega come forzare "agevolmente" una rete wi-fi protetta.

"I primi protocolli erano facilmente aggirabili – spiega Antonio Corradi, Professore di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni all'Università di Bologna - quelli odierni sono più difficili da craccare. Ma un attacco di hacker esperti può portare a trovare qualunque chiave. E' molto difficile risalire agli autori dell'illecito, perché un vicino che riesca a entrare con chiavi ben mirate tenderà anche ad usare IP non registrati e non facilmente tracciabili, o usati solo per breve tempo e non a lui riconducibili".

Il Sole 24ORE.com