btcclicks

BTCClicks.com Banner

sabato 11 luglio 2009

Corea del Sud. Lanciati diversi attacchi contro i siti del Governo

Una serie di attacchi informatici ha messo fuori uso, nella notte di martedì, diversi siti del governo sudcoreano, compreso quello dell'ufficio presidenziale di Lee Myung-bak, senza tuttavia causare danni concreti o perdite di dati sensibili.

Secondo quanto detto dalla commissione per le Comunicazioni di Seul, azioni mirate hanno mandato in tilt per alcune ore, fino alla mattina, i siti ufficiali dell'ufficio presidenziale, della Difesa e del parlamento, oltre ad aver causato problemi alle home page di istituzioni finanziarie e media.

Il governo di Seul ha comunque assicurato che "nessun danno concreto" è stato causato dall'assalto informatico, nè tanto meno perdita di informazioni sensibili, in quanto l'azione degli hacker ha avuto come obiettivo "l'interruzione dell'accesso ai siti e non il furto di dati". La polizia sudcoreana ha avviato un'indagine approfondita per individuare gli autori dell'incursione informatica, tuttora ignoti, e il movente che ha ispirato il crimine.

L'attacco subito dal network governativo sudcoreano è stato, come accade quasi sempre in questi casi, del tipo Denial Of Service (Dos): tutto parte da un elevato numero di computer infettati da particolari virus creati ad hoc che, prendendo il controllo delle macchine divenute tecnicamente "zombie", attaccano simultaneamente - con una notevole potenza di fuoco informatica - i computer (server) che gestiscono i siti vittima, i quali rimangono off-line per ore non riuscendo a gestire la mole spropositata di dati ricevuti.