mercoledì 28 febbraio 2007

Symantec: ecco perché lo spam infetta più della metà delle e-mail


Un report mensile per monitorare a frequenti intervalli temporali lo stato di evoluzione degli attacchi di spamming e l'evoluzione dei sistemi che li generano. È il nuovo sforzo della Symantec nell'ambito delle attività di prevenzione legate alla sicurezza di Internet, che comprendono anche iniziative di carattere pubblico come il progetto "antiphishing" finanziato dalla Commissione Europea (a cui lavorano, oltre alla società americana, anche il Fraunhofer-Gesellschaft Istitute, la canadese Nortel e Tiscali).