mercoledì 28 novembre 2007

Addio tastiere, il mondo in un "touch"

Addio tastiere, la parola d'ordine è "touch", tocco. A ben guardare non si tratta di una novità, gli schermi sensibili al tocco sono in circolazione da diversi anni, molti fanno già parte della nostra vita quotidiana, attraverso i bancomat o le biglietterie automatiche, i palmari, le agende elettroniche e i computer portatili. Ma nel mondo dei gadget elettronici, quelli che amiamo mettere in tasca e portare con noi, l'avvento dei "touch screen" è una novità. La svolta è arrivata con il perfezionamento del multitouch, sistema che permette allo schermo di gestire più di un tocco alla volta.

Il "touch" è diventato di moda perché a scegliere di abbandonare i tasti e preferire il tocco è stata la Apple, non con una macchina qualsiasi ma con l'iPod, il più diffuso e amato lettore musicale del mondo. Il nuovo lettore dell'azienda di Cupertino, chiamato semplicemente iPod Touch, è arrivato a rivoluzionare il mondo dell'intrattenimento da tasca, eliminando i tasti, ampliando lo schermo, rinnovando l'aspetto e l'interfaccia in maniera talmente radicale da far sembrare l'iPod classico un oggetto preistorico.
L'articolo completo