mercoledì 9 aprile 2014

The Heartbleed il «bug»

Il «bug» si chiama «Heartbleed» e a lanciare l’allarme sono stati sia un gruppo di ricercatori finlandesi che lavorano per una società di sicurezza di Saratoga, in California, sia da due esperti della sicurezza di Google.
Heartbleed potrebbe aver causato la più grande fuga di dati della storia di internet, a vantaggio di hacker che hanno sfruttato e continuerebbero a sfruttare questa vulnerabilità della rete.
In pratica - spiega il New York Times - ad essersi «rotto» sarebbe quella sorta di lucchetto (riconoscibile con la sigla «https«) che garantisce la protezione delle informazioni più sensibili di chiunque navighi sul web.

source CORRIERE DELLA SERA