btcclicks

BTCClicks.com Banner

martedì 25 gennaio 2011

Facebook e il "buco" in Giappone
Facebook and the "hole"in Japan

Ai nipponici non piace mostrarsi con nome e cognome e preferiscono Twitter. Zuckerberg però vuole conquistare il Sol levante. Anche per i suoi investitori
Nippon did not like to show up with names and prefer Twitter. But Zuckerberg wants to conquer the rising sun. Even for its investors

Ci sono cose che non funzionano in tutto il mondo, malgrado internet. Una di queste, strano a dirsi, è Facebook, che ha superato da poco quota 583 milioni di utenti, ma, evidentemente, con uno scarso apporto da parte dei giapponesi.
There are things that do not work around the world, despite the Internet. One of them, oddly enough, is Facebook, which recently surpassed 583 million share of users, but, apparently, with little input from the Japanese.

 
In realtà, i giapponesi sono grandi appassionati di social network. Semplicemente, non amano il tipo di social network proposto da Zuckerberg. In particolare, non piace l'idea di esporsi con la propria faccia e il proprio nome. Così, milioni di utenti nipponici, uno dei Paesi più cablati e connessi del mondo, scelgono di iscriversi a siti chiamati Mixi, Gree e Mobage-Town, dove vige ancora la vecchia regola del nickname e dell'identità nascosta.
In fact, the Japanese are big fans of social networks. They simply do not like the kind of social networkproposed by Zuckerberg . In particular, do not like the idea of exposing himself with his own face and your name. Thus, millions of people of Japan, one of the most wired and connected world, choose to enroll at sites called Mixi, Gree and Mobage-Town, where there is still the old rule of the nickname and identity hidden.

source LA STAMPA.it