venerdì 26 febbraio 2010

Telefonia mobile a prova di intercettazione

PrivateWave, la telefonia mobile sicura
(e a prova di intercettazione)
Messo a punto un sofisticato sistema di cifratura che trasforma la voce in un flusso di dati incomprensile
La compagnia italiana Khamsa, attiva nel campo della riservatezza informatica, lancia sul mercato il suo progetto PrivateWAVE con una offerta dedicata alle ONG e agli operatori dell’informazione indipendente.
Khamsa mette a disposizione per il grande pubblico le sue tecnologie per la telefonia mobile sicura, a prova di intercettazione, garantita dalla consulenza scientifica di Philip Zimmermann, inventore di PGP (il primo e più noto sistema di cifratura mail) e massimo esperto al mondo in crittografia e crittoanalisi su voce e mail.
source CORRIERE DELLA SERA.it

PrivateWave, telefonate supersicure
Da oggi un sofisticato sistema di cifratura difende anche le telefonate via VoIP. Innovativa la stratega commerciale

Si tratta di un software che si installa con pochi click e che per ora è riservato agli smartphone Nokia o che, comunque, montino come sistema operativo la piattaforma Symbian S60.3 o S60.5 - ma Khamsa è già al lavoro per rendere il software compatibile anche per iPhone, BlackBerry e Android - e che permette di effettuare telefonate criptate con la stessa facilità con la quale si effettua una chiamata normale.




Ovviamente per poter parlare senza che nessuno nemmeno gli stessi tecnici di PrivateWave, possano decifrare quanto viene detto, occorre che entrambi i telefoni abbiano lo stesso software (che provvede, tra l'altro, a fornire una chiave di cifratura diversa per ogni chiamata).
source cellularemagazine.it