lunedì 18 gennaio 2010

Nexus One

Nexus One, ecco come va il nuovo Googlephone
Il 5 gennaio ha debuttato il Nexus One, il nuovo Smart Phone marcato Google, accompagnato da un "marketing blitz" senza precedenti: pubblicità nella home page di Google, Youtube, e un chiassosissimo "buzz" su Twitter e FriendFeed.
La stampa non ha certo taciuto, ricordando il fervore del lancio dell'iPhone di Apple. Disponibile in Usa, Gb, Singapore e Hong Kong, Nexus One può essere acquistato a 179$ con un contratto T-Mobile, oppure a 529$ completamente sbloccato.
Scheda tecnica Sistema operativo: Android 2.1 Processore: Qualcomm Snapdragon 8250 1 GHz Display: 3,7 pollici Risoluzione: 480 x 800 pixel Wvga Tipo schermo: Amoled Memoria: 1 Gb (512 Mb flash + 512 Mb Ram) Camera: 5 megapixel con Flash a led, auto focus e geotagging Connessioni: Umts/Hspa, Gps, Wi-fi, Bluetooth, Usb Prezzo: 530 dollari senza Sim
Pro: multitasking, fotocamera potente, dotato di sistema di riconoscimento vocale, di realtà aumentata e di user location
Contro: interfaccia poco intuitiva, non multitouch e a volte registra qualche problema di connettività
source Il Sole24ORE.com

Nexus One, raffica di reclami per il telefonino di Google
Molti lamentano l'assenza di un servizio clienti telefonico e i malfunzionamenti della connessione 3G
Ha appena compiuto la sua prima settimana di vita, ed è già oggetto di critiche e lamentele da parte dei consumatori.
Parliamo del Googlefonino, lo smartphone touchscreen lanciato dalla grande G negli Stati Uniti martedì 5 gennaio e prossimo a raggiungere anche il mercato europeo.

SCONTENTO – I problemi che alimentano lo scontento dei primi utilizzatori di Nexus One sono sostanzialmente due: l'assenza di un servizio clienti telefonico cui far riferimento in caso di necessità e i malfunzionamenti della connessione 3G.
Il dispositivo può essere acquistato online dagli utenti americani, con tanto di abbinamento al piano telefonico più conveniente, direttamente sulle pagine di Google: una novità, questa, che di per sé già caratterizza la strategia di marketing adottata da Mountain View, che preferisce puntare sul web invece che affidare le vendite del suo smartphone ai canali tradizionali degli operatori di telecomunicazioni.
source IL CORRIERE DELLA SERA.it

Nexus One: il telefonino di Google può battere l’iPhone?
Non aspettatevi uno smartphone rivoluzionario.
E nemmeno il dispositivo che farà scendere l’iPhone dal piedistallo.
Il Nexus One è solo un telefonino evoluto che presto sarà raggiunto e superato da altri telefonini (più evoluti). Però c’è la firma di Google e questo fa tutta la differenza del mondo.

Se non altro, l’attesa per l’uscita del primo vero Google-phone è finita.
E con in mano la lista ufficiale delle specifiche tecniche possiamo finalmente ragionare a carte scoperte sulla reale competitività di BigG nel settore telefonico.
Google, come abbiamo scritto qualche tempo fa, ha deciso di metterci la faccia, e non tanto per il gusto di appiccicare il suo logo sul dorso di un telefono.
La vera novità sta nel ribaltamento di un modello di business che fino a ieri sembrava accontentare tutti: Google forniva il sistema operativo (Android) lasciando ai produttori la libertà di costruirci intorno il telefono (e soprattutto di venderlo).
Con il Nexus One il discorso cambia: anche se il telefono è prodotto altrove (nella fattispecie a Taiwan, dalla fidata Htc) è Google in prima persona a curarne ora la commercializzazione.

source Panorama.it