btcclicks

BTCClicks.com Banner

venerdì 11 settembre 2009

Nei notebook, Windows 7 offrirà un risparmio energetico fino al 20% rispetto a Vista

Windows 7 sui notebook garantirà un risparmio energetico fino al 20% in più rispetto alla precedente versione del sistema operativo.


Lo ha annunciato ufficialmente Microsoft ad un evento stampa tenutosi la scorsa settimana a San Francisco in preparazione del lancio del nuovo sistema operativo che avverrà tra poco più di un mese.

Alcuni test condotti su portatili identici fra loro (tra i quali un Lenovo Thinkpad che è stato il vero e proprio oggetto della presentazione) dimostrano che la durata della batteria tende a raggiungere le 5,5 ore quando è installato Windows 7 rispetto alle sole quattro ore di Windows Vista.
In sostanza, la differenza di durata è notevole e pari a circa un’ora e mezza.

Questo dato è un ottimo biglietto da visita per il lancio: agli avanzamenti sul fronte del risparmio energetico si dovranno sommare anche quelli sulle performance generali del sistema.

Microsoft ha, infatti, dimostrato che negli hardware di nuova generazione, Windows 7 è in grado di avviarsi in meno di undici secondi.

Naturalmente gli utenti finali dovranno sempre fare i conti con il cosiddetto crapware, cioè le applicazioni software di scarsa o nessuna utilità che sono automaticamente avviate al momento dell’accensione della macchina allungando i tempi di boot e che spesso presentano funzionalità già offerte dal sistema operativo stesso.

Il Big di Redmond ed alcuni grandi partner come Intel riconoscono pubblicamente l’esistenza del problema, ma dichiarano di avere le mani legate e di non poter far nulla a proposito.

Sarà compito dei rivenditori e dei tecnici delle grandi catene di distribuzione di non compromettere queste potenzialità installando (come spesso avviene) software di dubbia utilità solo allo scopo di dare all'utente l'impressione di avere in regalo un valore aggiunto.

Vi è da dire in ogni modo che il fenomeno del crapware interessa soprattutto la vendita di PC di fascia consumer, mentre l’ambiente enterprise fino ad oggi è stato coinvolto solo di striscio da questo problema.

In questi giorni, assieme al lancio di Windows 7, Microsoft ha contemporaneamente annunciato la disponibilità di Windows Mobile 6.5.

Come già annunciato, la piattaforma smartphone di nuova generazione della casa di Redmond implementerà delle funzionalità touch-screen più avanzate ed aggiungerà nuovi aggiornamenti al browser Internet Explorer.

Il release mira tuttavia più ad avvicinare che ad insidiare da vicino l’iPhone di Apple ed il Blackberry di Research in Motion. Maggiori evoluzioni di Windows Mobile sono, infatti, attese con il lancio della versione Windows Mobile 7 che comunque non avverrà prima della fine del 2010.
 
Microsoft Touts Windows 7 Improvements
 
Windows Mobile 6.5 to Launch October 6