mercoledì 30 settembre 2009

Il ragazzo che ha inventato gli sms gratis


E Mister Prezzi lo convoca insieme con i grandi della telefonia
Se ci tieni a partecipare a un incontro ma non sei in lista, l’unica opzione è l’autoinvito.
È quello che deve aver pensato anche il maghetto degli sms, il ventiseienne comasco che ha inventato un fortunato sistema per spedire messaggini quasi gratis, per guadagnarsi un posto alla corte di Mister Prezzi.
A Roma, al ministero dello Sviluppo economico, il 3 settembre era in programma un appuntamento fra Roberto Sambuco, il garante per la Sorveglianza dei prezzi, e i quattro colossi delle telecomunicazioni (Tim, Vodafone, Wind, H3g). Per Davide Marrone, l’inventore degli sms low-cost, un’occasione da non perdere per inserirsi nel confronto con i suoi concorrenti extralarge.

Così il 31 agosto, quasi fuori tempo massimo, Davide ha scritto a Mr Prezzi. «Mi ha risposto in un paio di giorni, non ci avrei scommesso - ammette -.
Io lì (al ministero, ndr) non conoscevo nessuno e ho spedito una mail al classico indirizzo ufficiale».
Quello a cui - sottintende - non risponde mai nessuno.
E invece. «E invece mi ha invitato al tavolo con gli altri operatori».

Non un confronto a cinque ma sessioni individuali con il garante per discutere del caro-sms che affligge l’Italia.


E così dopo i rappresentanti del colosso Tim, della rivale Vodafone e delle «agguerrite» Wind e H3g, ecco la volta di Skebby, la piccola società creata un paio di anni fa dal ragazzo prodigio dei messaggini.