lunedì 20 luglio 2009

In arrivo per Windows 7 (ed XP) un software anti-malware gratuito per proteggere i PC


Quando Microsoft lanciò Windows Live OneCare ed il resto della gamma di prodotti per la sicurezza del PC oltre cinque anni or sono, Symantec, McAfee ed altri security vendor reagirono con vigore accusando il gigante software di voler spezzare gli equilibri di mercato.
Fino allora, infatti, Microsoft aveva tenuta nascosta l’intenzione di sviluppare una propria soluzione per la security anche se l’acquisizione d’alcune società operanti nel settore nei mesi precedenti, aveva già sortito l’effetto di mettere in allarme i principali player.
Al tempo del lancio di OneCare, l’amministratore delegato di Symantec, John Thompson, virgolettò il prodotto con un lapidario “tanto rumore per nulla”.
Di fatto però sia Symantec che McAfee intervennero prontamente da lì a poco per allineare le rispettive soluzioni alla rivoluzione portata dalla suite Microsoft in termini di funzionalità integrate, in quanto la nuova suite fungeva non solo da semplice antivirus, ma anche da antispyware, firewall, filtro antiphishing, servizio di aggiornamento, di backup e molto altro ancora. L’ingresso in scena di suite integrate come Norton 360 e McAfee Family Protection riuscì in ogni modo a frenare le speranze del colosso di Redmond.
In effetti, da allora lo share di Microsoft nell’area sicurezza non è mai cresciuto oltre il singolo numero in termini di percentuale, rispetto a Symantec e McAfee che al contrario hanno concluso il 2008 controllando rispettivamente il 22 e l’11 percento del mercato.
Dagli errori si può in ogni modo imparare. Devono aver pensato questo nei laboratori di Redmond, quando hanno deciso di rimescolare le carte in tavola maturando l’intenzione di dedicare meno attenzioni allo sviluppo di OneCare per focalizzarsi sul lancio di un prodotto anti-malware completamente gratuito.
Inizialmente denominato Morro e più recentemente presentato come Microsoft Security Essentials, il software farà il suo debutto in versione definitiva in concomitanza con il lancio di Windows 7, ma potrà essere installato anche sulle precedenti edizioni del sistema operativo a partire da Windows XP.
Attualmente in versione beta, il responso del pubblico è apparso molto favorevole. Il download di MSE non supera i 6 MB, l’applicazione appare leggera, veloce e cosa più importane non appesantisce il PC durante le fasi di scansione da parte della protezione residente in memoria come accade con altri software antivirus di fascia commerciale. In più è gratuito.
Come potranno i vendor delle soluzioni anti-malware competere con un prodotto gratuito?” – s’interrogano ora gli esperti.
La battaglia si preannuncia, come in precedenza, assai vivace. I big del settore sicurezza intanto sembrano trincerarsi quasi tutti dietro le affermazioni del product manager di Symantec, David Hall. Il suo messaggio è forte e chiaro:“Non si può pensare di proteggere adeguatamente un PC facendo unicamente affidamento su una soluzione gratuita”.
C’è anche da dire che in tempi difficili come questo, molte aziende potrebbero decidere di accontentarsi.

Anti-Virus Vendors Prepare for War with Microsoft ... Again