martedì 3 giugno 2008

Gates e Ballmer mostrano il futuro Windows multitouch come l'iPhone

I due boss di Microsoft hanno presentato alcune funzioni della versione 7 del sistema operativo. Che arriverà nel 2010

MICROSOFT segue le orme di Apple: metterà un'interfaccia multitouch nel prossimo Windows 7, successore dell'attuale Windows Vista. È stato rivelato ieri, dalla stessa Microsoft, durante una conferenza organizzata in California dal Wall Street Journal. Nell'occasione, Steve Ballmer e Bill Gates hanno mostrato nuovi dettagli di Windows 7. Quello che ha colpito l'interesse è stata appunto l'interfaccia multi touch.



Permetterà di controllare Windows con il tocco contemporaneo di due o più dita della mano: per esempio- come ha mostrato Microsoft in conferenza- per navigare in Internet o per rotare e zoomare una foto. Un po' com'è possibile fare con l'iPhone. "È molto più facile fare alcune azioni in questo modo, invece che con un mouse", ha detto Julie Larson Green, corporate vice president di Microsoft, durante la conferenza.

Lo sa bene Apple, che infatti già integra la tecnologia multi touch nel proprio sistema MacOs, che è alla base anche dell'iPhone. Sarà interessante vedere se e come Microsoft riuscirà a innovare la tecnologia, rispetto ai risultati già ottenuti da Apple. Una buona notizia è che il multitouch Microsoft funzionerà anche con gli attuali display touch. E non bisognerà aspettare tanto per usarlo: arriverà a fine 2009, in una versione preliminare. La versione definitiva di Windows 7 è prevista infatti per gennaio 2010.

C'è un rischio, come ha scritto ieri lo stesso Wall Street Journal, organizzatore dell'evento: che Microsoft, con questi annunci, allontani l'attenzione da Windows Vista, che "sebbene abbia venduto bene ha ricevuto recensioni poco brillanti", scrive il Wsj, aggiungendo che "molte aziende ancora non sono pronte alla mossa (di passare a Vista)".

La recente passione di Microsoft per il multitouch travalica però ogni altra considerazione. Com'è noto, è alla base anche del tavolinetto-computer Surface, già in uso, da questa primavera, in negozi e alberghi americani. Il multi touch sarà anche in prodotti futuri, mostrati da Microsoft per ora solo a livello di prototipo: come un muro e una scrivania digitali.

Microsoft ha compreso che gli utenti chiedono un approccio più naturale e diretto alla tecnologia, almeno per alcune funzioni. Il che vale non solo per i computer normali: è prevedibile che il multitouch di Microsoft sarà onnipresente. Windows 7 sarà infatti un sistema modulare, quindi adattabile anche per entrare in mini computer o cellulari. E noto del resto che avranno tecnologia touch alcuni dei prossimi Mobile internet device (Mid) Intel, disponibili da fine anno.

La tecnologia touch è già in alcuni cellulari Windows mobile, come il recente Htc Diamond. Dove però l'interfaccia non è multitouch come l'iPhone, ma è a tocco singolo. "Htc ha fatto un ottimo lavoro e grossi passi avanti, con l'interfaccia touch del Diamond, ma quella dell'iPhone resta superiore per usabilità e immediatezza", commenta Nicola Pollastri, direttore di Telefonino.net e tra i massimi esperti di cellulari in Italia.