btcclicks

BTCClicks.com Banner

mercoledì 4 giugno 2008

Amd sfida Intel Centrino e mette un Puma nei notebook

Una piattaforma ad alte prestazioni per competere ad armi pari con Centrino di Intel, anzi in grado di sopravanzarlo nell'uso multimediale e con gli applicativi da ufficio.
E' la missione di Puma, la nuova tecnologia di Amd destinata ai notebook dalle caratteristiche davvero impressionanti: processore Turion X2 e reparto grafico compatibile DirectX 10 capace di supportare l'alta definizione e i giochi di ultima generazione. Sì perché tra le applicazioni più richieste dagli utenti ci sono, oltre alla chat e alla navigazione Internet, quelle multimediali audio/video. Dunque, Puma si propone come piattaforma "tuttofare", capace di scalare in fatto di prestazioni su una larga fascia di mercato: dalle aziende all'ambito domestico, senza sforzi e con la massima semplicità e sicurezza per l'utente. Per questo AMD ha adottato, al pari di Intel, un approccio modulare per la realizzazione dell'elettronica alla base dei nuovi notebook multimediali, così da garantire una configurazione ottimale a seconda del tipo d'uso a cui è destinato il pc. In casa, si apprezzerà maggiormente il reparto grafico Ati Mobility Radeon HD della serie 3000, perfetto con i giochi che richiedono una grafica 3D particolarmente spinta. Ma anche dotato del supporto Avivo che permette di scaricare la Cpu da una parte del carico di lavoro nella riproduzione di film in hd. Così la scheda grafica può riprodurre video in Full Hd (1080p) con prestazioni elevate senza impattare sul processore di sistema. Stando ai dati dichiarati da Amd, Puma arriva a offrire un'efficienza quintupla rispetto a un portatile con Intel Core 2 Duo T8300 e grafica integrata Gma X3100 durante la visualizzazione di un filmato in alta definizione. Per non parlare di CrossFireX e PowerXpress, espressamente dedicati a garantire una qualità grafica ottimale mantenendo sostenute le prestazioni. Sempre secondo i dati proposti dall'azienda di Sunnyvale, nell'ambito ludico Puma arriva a sfiorare 8.000 punti con il benchmark sintetico 3D Mark 06 (che misura l'efficienza nei videogame) nella configurazione con Mobility Radeon HD 3870; come dire, un risultato in linea con quello ottenibile da un desktop. Il tutto senza impattare sull'autonomia della batteria, grazie alla gestione intelligente del risparmio energetico per assicurare oltre 90 minuti in più di gioco rispetto a una piattaforma tradizionale.