martedì 15 aprile 2008

Samsung Q1 Ultra, il «tablet pc» a banda larga

Un computer vero, ma in miniatura. Un pc portatile con connessione ad alta velocità Hsdpa integrata così si infila una sim card per cellulare e via: internet in mobilità a banda larga. Ma è anche un navigatore Gps extra large e funge da dispositivo multimediale votato al personal cinema. Si chiama Samsung Q1 Ultra ed è un Umpc, un ultra mobile pc, categoria di computer super portatili, molto più pratici di un notebook e nettamente più leggeri. Si presenta come un incrocio tra un tablet pc e un palmare ipervitaminizzato: il display, da sette pollici, con risoluzione Wsvga 1024x600, è ovviamente touch screen ma bisogna usare un pennino. Funziona con Windows Xp Tablet Edition, pesa meno di un chilogrammo. La versione Ultra, in prova, ha sostituito la precedente edizione del Q1 e sono stati introdotti alcuni miglioramenti: la connettività Hsdpa in primis e il tastierino posto ai lati dello schermo. Quest'ultimo può servire soprattutto con la messaggistica istantanea, ma all'atto pratico è molto scomodo a causa dei tasti piccoli. Meglio avvalersi, se si può, della tastiera fornita di serie: è poco più piccola di quella di un normale notebook e, una volta inserita nella custodia di pelle fornita in dotazione, trasforma il computer bonsai di Samsung in un vero pc portatile che teme pochi confronti. A destra del display è presente un bilanciere per muovere il cursore. Ci sono i tasti enter e quelli destro e sinistro per simulare un mouse. A sinistra, invece, vi è un pulsante basculante che funge da puntatore, da mouse oppure da dial key per selezionare le lettere. Comodo, ma è preferibile usare un mouse da notebook collegato alla presa Usb (ce ne sono due).

Il Q1 ultra è perfettamente in grado di sostituire un classico pc portatile. Anzi è più agile, leggero, sta in una borsa e la multimedialità è garantita dal software Media center. Non manca il Wifi e il Bluetooth Ottimo per lavorare, anche con applicazioni business, trova come punto debole un prezzo salato: 1.300 euro. Un listino analogo a quello dei pochissimi prodotti concorrenti, ma che è molto ben più alto rispetto a quello della nuova generazione degli ultramobili, come l'Asus Eee. Rispetto a questo offre caratteristiche tecniche e prestazioni superiori, anche se il range d'uso è quasi il medesimo. La finitura è eccellente, anche se la scocca lucida è troppo delicata. L'impiego come Gps è possibile grazie al software Navigon preinstallato e serve un ricevitore satellitare esterno. Il supporto va comprato a parte. Ma all'atto pratico è troppo grosso come navigatore. E in questo caso è possibile magari sfruttarlo per ottimizzare percorso in funzione del business in mobilità.

Il disco da 60 Gb è capiente quanto basta (e forse anche di più), numerose le possibilità di espansione e le porte. Si spazia da una presa per monitor alla porta Ethernet fino allo slot per schede di memoria Sd/Mmc. Sul retro c'è un supporto estraibile, utile da usare su una scrivania o su un piano per vedere un film grazie anche al display di ottima qualità e al comparto video che offre prestazioni notevoli anche con i giochi. Apprezzabile infine la doppia web cam per la comunicazione in voce e in video.

Letto su IlSole24ORE.com