sabato 12 aprile 2008

Nokia presenta Tube, l'anti iPhone !?!

Sul sito di Nokia, al momento in cui scriviamo, non c'è ancora nulla. Ma ormai non ci sono praticamente più dubbi: la casa finlandese raccoglie la sfida lanciata il giugno scorso da Apple e conferma in via ufficiosa - a nome di Tom Libretto, vice president di Forum Nokia, intervenuto due giorni fa alla Evans Data Developer Relations conference svoltasi a Redwood City, in California la prossima disponibilità, dello smartphone che sfiderà l'iPhone. Si chiama Nokia 5800 "Tube", lo vedremo in commercio forse sin da fine 2008 ed è un terminale completamente touchscreen, dotato di uno schermo superiore ai tre pollici e in formato 16:9 che si comanda al tocco con lo sfioramento delle dita. Proprio come il super cellulare della casa della Mela, di cui ricorda vagamente anche le fattezze. Secondo i bene informati, l'interfaccia "Multi Touch" sviluppata da Apple rimane comunque all'avanguardia e a differenza dell'iPhone il nuovo cellulare di Nokia fornirebbe in dotazione anche uno stilo per facilitare la navigazione a menu e sfrutterebbe un'innovativa tecnologia in grado di restituire un feedback tattile all'utente.

Stando a quanto riportato da vari siti specializzati (su symbian-freak.com sono pubblicate addirittura delle immagini di una versione di preserie dell'apparecchio), il "Tube" avrebbe dalla sua le funzionalità della nuova piattaforma Symbian S60 e offrirebbe pieno supporto allo standard Dvb-H per la mobile Tv. Nell'elenco delle funzionalità vi sarebbero quindi il modulo per la connettività su reti mobili Umts e Hsdpa e reti wireless Wi-Fi e Bluetooth 2.0, il ricevitore Gps integrato (utile sia per la navigazione satellitare che per il "geotagging", la localizzazione sulle mappe, delle immagini), una videocamera da 3,2 megapixel con autofocus e la presenza nativa della tecnologia Java (che l'iPhone ha invece per il momento snobbato). A completare le credenziali del nuovo gioiellino di Nokia sono quindi annunciate avanzate capacità grafiche a supporto dei player audio e video, un jack da 3,5 mm per gli auricolari e una porta TV-out. Dopo mesi e mesi di tentativi forse è giunto il momento di parlare del potenziale vero rivale dell'iPhone, uno smartphone in grado di emularne la popolarità ancora prima dei risultati di vendita. E se Apple ha in serbo il jolly della versione 3G del proprio smartphone, che dovrebbe arrivare sul mercato americano entro fine giugno, il Nokia Tube sarebbe solo il primo di una nuova generazione di terminali "touch" del gigante scandinavo.


La guerra è sul "touch". E fra un mese arriva il primo Htc con Android
La discesa in campo di Nokia con un terminale "full touch" ha subito dato il à agli analisti di settore per dipingere futuri scenari di mercato. Ci si chiede, per esempio, se i 10 milioni di iPhone che Apple conta di vendere nel 2008 saranno un traguardo verosimile anche per i "Tube", partendo dal fatto che la società finlandese ha venduto nel 2007 qualcosa come 60 milioni di cellulari multimediali convergenti. Un secondo tema oggetto di discussione è la possibile (anzi probabile) guerra – che qualcuno ipotizza possa arrivare anche in tribunale se Nokia si rifiuterà di riconoscere la licenza d'uso a Apple - che si scatenerà fra le due aziende per la tecnologia touchscreen alla base dell'iPhone e del nuovo terminale. Molto dipenderà dalle caratteristiche di interfaccia della nuova piattaforma S60 Touch (su YouTube si può vederne le linee guida) e quanto questa ricalchi i cardini di quella sviluppata e utilizzata per il melafonino. A rompere le uova nel paniere di Nokia e Apple potrebbe però esserci un terzo (assai noto) incomodo, e cioè Htc. Il nuovo modello Touch "Dream", che dovrebbe essere presentato a maggio, sarebbe il guanto di sfida della multinazionale taiwanese in quanto abbinerà all'ormai "indispensabile" schermo sensibile al tocco le funzionalità e i servizi dell'ambiente operativo Android, la scommessa open source di Google. Senza dimenticare che anche le varie Samsung, Sony Ericcsson (pronta a lanciare il nuovo super smartphone serie P5), Motorola e Lg vorranno dire sicuramente la loro in quella che si pensa possa essere la nuova frontiera della telefonia mobile.

Letto su IlS0le24ORE.com