btcclicks

BTCClicks.com Banner

mercoledì 9 aprile 2008

Nel 2007 Mozilla ha ulteriormente accorciato le distanze rispetto ad Internet Explorer

Nello stesso giorno in cui Mozilla ha celebrato l'anniversario dei dieci anni dal lancio del codice sorgente che ora sta alla base di Firefox, gli analisti di Forrester Research hanno pubblicato uno studio in cui dimostrano come lo share di mercato del browser sia raddoppiato tra gli utenti aziendali rispetto l'anno precedente. Valutando le preferenze di circa cinquanta mila utenti enterprise, la società di ricerca ha stimato che durante il dicembre 2007, erano il 79% le aziende che utilizzavano Internet Explorer 7. Firefox seguiva al secondo posto con il 18%, mentre Opera e Safari assieme arrivavano appena al 3%. Ciò che più di tutto meraviglia però, è la capacità del browser open source di diffondersi ad un ritmo così elevato, pur la scarsa pubblicità di Mozilla volta ad incentivare responsabili e manager IT verso il suo prodotto. “Durante il 2007” – si legge nello studio – “Firefox è cresciuto costantemente, tranne nel trimestre subito successivo al lancio di Internet Explorer 7, avvenuto nel tardo 2006”.
Gli analisti giustificano l'aumentata popolarità del software open source, soprattutto con le difficoltà incontrate da Microsoft in questo stesso arco temporale. In cinque anni la compagnia di Redmond non è stata capace di rendere il suo prodotto competitivo ed al passo con i tempi, tardando, ad esempio, ad introdurre il supporto alle tabelle multiple di navigazione (i tabs) fino all'arrivo di IE7.
Stando ai ricercatori, però, la società starebbe incontrando grossi problemi anche nel pensionare Internet Explorer 6. Dati alla mano, quindici mesi dopo il rilascio pubblico di IE7 e tre mesi prima della iniziale Beta di IE8, solo il 30% degli utenti aziendali era passato alla nuova versione del browser.
Secondo Forrester, le compagnie che non hanno ancora installato il prodotto, stanno in realtà attendendo il rilascio della futura versione di IE8 (più rispettosa nei confronti degli standard del Web) prima di pianificare una migrazione completa da IE6.
Alcune indiscrezioni, collocano la seconda beta di Internet Explorer 8 per la prossima estate. Durante tutto questo tempo, Firefox potrebbe ancora avere buoni margini di crescita a danno dell'attuale Internet Explorer 7.
Oltre a Firefox, agli sviluppatori di Mozilla si deve anche il lancio di altri due prodotti che hanno contribuito a scrivere la storia del software open source di qualità, ovvero Bugzilla (il sistema per il tracciamento delle vulnerabilità nel codice sorgente applicativo) e Thunderbird (valida alternativa a Microsoft Outlook per la gestione della posta elettronica).
Proprio lo scorso Febbraio, Mozilla ha rilasciato una nuova versione minore del news/mail reader (la 2.0.0.12) che risolve cinque vulnerabilità di sicurezza tra le quali una classificata ad alto rischio e tre di priorità moderata.

Firefox reaches 18 percent of corporate desktops

Mozilla celebrates 10th anniversary

Report: Mozilla enterprise browser share hits 18 percent

Letto su Duke Italia