lunedì 24 dicembre 2007

.it compie vent'anni

Era l'antivigilia di Natale del 1987 e per la prima volta faceva la sua comparsa un dominio tutto «tricolore», vale a dire con il suffisso«.it». Era quello del Cnr, il Consiglio nazionale delle ricerche, che fin dall'inizio, attraverso il proprio Istituto di Informatica e Telematica di Pisa, ha assolto al ruolo di registro internet dei siti made in Italy.
L'attivazione di domini italiani cresce al ritmo di circa 20mila nuove registrazioni ogni mese. Il vero e proprio boom, dopo una prima fase in cui le registrazioni riguardavano soprattutto enti di ricerca e università, è avvenuto tra il 1999 e il 2000, gli anni dell'esplosione della «new economy», quando la registrazione dei domini fu aperta anche a soggetti senza partita Iva. Dalla metà del 2004, poi, è stata data la possibilità a ciascun cittadino maggiorenne appartenente ad un Paese della Ue di registrare un numero illimitato di domini «.it». Al 31 ottobre di quest'anno risultavano attivi 1.450.271 domini, mentre quelli registrati erano 1.932.280. Considerando il trend di crescita, è abbastanza facile ipotizzare che il 2008 partirà da quota due milioni.

Per celebrare questo speciale compleanno dell'«anagrafe» italiana della Rete, il Cnr ha deciso di raccogliere in una pubblicazione - un numero monografico della newsletter Focus.it, tutti i ricordi e le testimonianze di quei personaggi che, pur lontani dai riflettori, hanno dato un contributo fondamentale allo sviluppo del web nel nostro Paese.

Letto su corriere.it l'articolo completo