venerdì 3 agosto 2007

Il cellulare diventa il telefono di casa, ok dell'Autorità ai servizi

Via libera al cellulare che stacca la spina del telefono di casa. Si chiamano Unico e Casa numero fisso le offerte integrate fisso-mobile, rispettivamente di Telecom Italia e Vodafone, cui oggi l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom) ha dato il proprio via libera. Si tratta della possibilità di utilizzare lo stesso apparecchio sia per le chiamate di telefonia fissa che per quelle di telefonia mobile e quindi di utilizzare il cellulare come telefono di casa e quello fisso come telefonino.


L'Autorità guidata da Corrado Calabrò ha dato semaforo verde dopo aver ricevuto i pareri della Ue (ma la Commisisone in un primo tempo aveva imposto uno stop) e dell'Antitrust, mettendo fine a una vicenda iniziata a metà del 2006, e che ha avuto anche momenti di intenso scontro con ricorsi a vari tribunali e al ministero delle Comunicazioni. l provvedimento, che ha avuto come relatori i commissari Lauria e Savarese, individua le condizioni regolamentari da applicare ai servizi integrati fisso-mobile sia nella modalità proposta da Vodafone (Vodafone Casa) sia nella modalità proposta da Telecom Italia (Unico). Nella delibera vengono dettagliate le necessarie misure a tutela dell'utenza, in particolare l'obbligo di completa informazione sui prezzi applicati. Il regolamento sarà operativo trenta giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

Ecco, in sintesi, in cosa consistono le due offerte predisposte da tempo dai due operatori:

Unico di Telecom Italia. Si tratta di un apparecchio che è al tempo stesso telefono di casa e cellulare, mantenendo i due numeri distinti, e che funziona attraverso la tecnologia Uma. In sostanza permette di telefonare e ricevere telefonate a casa e fuori casa, utilizzando sempre lo stesso apparecchio. Il telefono, infatti, utilizza la rete fissa all'interno dell'abitazione con un collegamento Adsl in modalità WiFi, e all'esterno funziona come un normale telefonino, sulle reti Gsm. I costi seguono le normali regole: vale a dire che se si telefona da casa si paga per una chiamata dal fisso, se si usa all'esterno la tariffa sarà di telefonia mobile. Tuttavia le nuove tariffe per questo specifico servizio non sono ancora state definite. Per attivare l'offerta i clienti Telecom Italia devono avere una linea fissa residenziale e il servizio Alice Voce in modalità Wi-Fi, con il profilo commerciale Adsl preferito (a consumo o flat). I clienti TIM invece, devono avere un abbonamento Tim Consumer e il cellulare "TimUnico". Unico è un servizio già attivo da tempo in Francia, Spagna e Regno Unito.

Vodafone casa numero fisso. Si tratta dell'offerta lanciata a tappeto lo scorso autunno con gli spot che vedevano protagonisti Francesco Totti, Gennaro Gattuso e la ragazza prigioniera del cavo di telefonia fissa. Con questo servizio a casa il telefonino funzionerà da telefono fisso: tutte le chiamate al numero fisso verranno infatti ricevute sul cellulare del cliente. Il servizio funzionerà con tutti i cellulari e sarà possibile associare fino a due Sim con due numeri mobili su cui ricevere le telefonate. Per chi chiama non cambia nulla: il cliente continuerà a pagare il prezzo di una normale chiamata di telefonia fissa. Chi riceve non sosterrà alcun costo. Quando il cliente non è a casa e riceve una telefonata sul fisso sarà avvisato della telefonata da un Sms, a quel punto potrà scegliere di attivare il servizio di segreteria telefonica o il trasferimento di chiamata a pagamento a proprio carico.