btcclicks

BTCClicks.com Banner

sabato 14 luglio 2007

Sony "martella" Microsoft in difficoltà e abbassa il prezzo della Ps3

Con un tempismo più che sospetto, Sony ha annunciato oggi un taglio del prezzo del 17% della Playstation 3, proprio a pochi giorni dall'esplosione del caso Xbox: la multinazionale giapponese, dopo giorni di fughe di notizie e smentite, ha confermato che il prezzo della PS3 da 60 GB sarà da subito ribassato di 100 dollari in Nord America, passando da 599 dollari a 499. Per il momento però, ha precisato un portavoce della società, non sono allo studio tagli dei prezzi in Europa o in altre regioni.
L'annuncio di Sony arriva a poche ore dalle ammissioni in casa Microsoft: venerdì scorso i responsabili della Xbox hanno riconosciuto l'esistenza diffusa di un grave problema di hardware nella console, e la decisione odierna di Sony sembra proprio voler sfruttare questo momento di difficoltà. Il costo sul mercato americano della PS3 diventa infatti ora quasi equivalente a quello della XBox (479 dollari), e si avvicina sensibilmente a quello della console rivelazione e regina del mercato, la Nintendo Wii (249 dollari). L'obiettivo di Sony, secondo il responsabile della divisione americana, Jack Tretton, è quello di raddoppiare le vendite di Ps3 negli Stati Uniti. La PS3 sinora, infatti, non ha avuto sinora la stessa fortuna della console che l'ha preceduta, la PS2: i problemi sono già iniziati prima della "nascita", con i continui rinvii del lancio sul mercato (che provocarono pesanti ripercussioni per il titolo Sony). Ma anche dopo l'arrivo sugli scaffali dei negozi, lo scorso novembre in Giappone e in marzo in Europa, la vita per la console Sony non è stata facile: nonostante possa vantare una serie di caratteristiche tecniche che le rivali non possiedono (lettore blu-ray integrato, accesso Internet via wireless, ecc. ), il suo prezzo elevato ha provocato l'allontanamento di molti potenziali acquirenti, che si sono rivolti verso la concorrenza. Il resto lo ha fatto il sorprendente successo di immagine del controler della Nintendo Wii, il Wiimote, capace di interagire in maniera innovativa con l'utente. I risultati sul mercato sono stati netti: secondo gli ultimi dati, in Giappone Wii surclassa la PS3 con un rapporto vendite di sei a uno. Anche negli Stati Uniti le cose non vanno molto meglio: nel periodo novembre-maggio, sono state acquistate 2,84 milioni di Wii contro 1,38 milioni di PS3.