lunedì 30 luglio 2007

Microsoft difende Windows Vista

Non è vero che è in difficoltà, oscurato da Xp Sp2, ma il nuovo sistema operativo ha già venduto 60 milioni di licenze tra gennaio e giugno, di cui 20 milioni solo a metà maggio. Al Financial Analyst Meeting 2007 di Redmond, Steve Ballmer rincara la dose contro i detrattori: il Ceo di Microsoft prevede un miliardo di Pc equipaggiati con Windows entro la fine dell'anno fiscale 2008. Saranno più i Pc con Windows che le automobili in circolazione, ironizza Steve Ballmer. 40 milioni di copie di Vista sono state vendute solo nei primi 100 giorni. Inoltre Steve Ballmer ha affermato che i ricavi generati dalla vendita di software, il core business dell'azienda, permetteranno a Microsoft di espandersi in altre attività come l'advertising online, l'elettronica di consumo come la musica digitale con il player mp3 Zune e la creazione di programmi per la telefonia mobile. Il fatturato di Microsoft nell'ultima trimestrale è cresciuto del 15%, alla velocità più elevata degli ultimi sette anni; anche i profitti del colosso di Redmond sono raddoppiati in cinque anni a 20 miliardi di dollari.

Microsoft vuole dare nuovo impulso alla sua ricerca online e tra 12 mesi (ma già in autunno usciranno novità) lancerà nuove search release. Microsoft intende migliorare la rilevanza, prestazioni e funzionalità mobili del suo motore di ricerca, offrendo anche una nuova esperienza di ricerca verticale. Lo rivela il blog di Mary Jo Foley. Al Financial Analyst Meeting di Microsoft è stato annunciato anche l'arrivo di Windows Live 2.0 per l'autunno: sarà una singola suite di servizi per gli utenti, disponibile in un unico download, e dedicato a Pc, telefono e browser.

Prosegue inoltre il consolidamento del mercato advertising: Microsoft acquista AdEcn, azienda specializzata in display advertising. I termini finanziari dell'operazione non sono stati resi noti. Microsoft vuole offrire un pacchetto completo nella ricerca e display advertising online, per competere meglio con Google e Yahoo. Microsoft infine ha creato una nuova unità per la ricerca: Internet Services Research Center.
by www.vnunet.it