lunedì 14 maggio 2007

Windows Live Hotmail

In casa Microsoft tengono sempre banco i "rumors" susseguenti alle voci che vedono il gigante del software sempre più vicina a Yahoo, anche se dalle colonne del Wall Street Journal on line si è appreso che i colloqui per un'eventuale scalata sono stati interrotti, ma c'è anche spazio per un nuovo, non trascurabile, annuncio di prodotto. Quello che riguarda Windows Live Hotmail, il programma di posta elettronica gratuito e interamente "Web based" che prenderà il posto del noto Msn Hotmail, circa 240 milioni gli account attivi nel mondo secondo la società di ricerca comScore Media Metrix, dietro i 250 milioni di Yahoo mail e davanti ai circa 70 milioni di Google. Ieri l'altro ne è stata annunciata la disponibilità - in versione beta - in 36 lingue, da ieri è disponibile anche in italiano. Quello in oggetto, dicono i portavoce della società americana, è l'aggiornamento più significativo apportato dal 1996 al proprio prodotto e-mail per l'utente consumer e sfrutta le segnalazioni raccolte da oltre 20 milioni di beta tester (la tattica è la stessa utilizzata per Windows Vista). Accessibile come sempre tramite Internet, da pc e da dispositivi mobili (telefoni cellulari e palmari basati su piattaforma Windows Mobile 6.0), Windows Live Hotmail porterà in dote agli utenti anche la possibilità di accedere a costo zero ai propri messaggi e contatti da Office Outlook (il programma di posta per pc aziendali di Microsoft), sia versione 2003 che dalla nuova release 2007 utilizzando l'apposito Outlook Connector.
Passare da Hotmail a Windows Live, assicurano i responsabili del prodotto, sarà facile, immediato e del tutto personalizzabile e una volta configurato il nuovo account si potrà beneficiare delle varie nuove funzionalità integrate nel software, dalla forte interazione con l'ambiente Windows alla capacità di memoria (portata a 2 Gbyte) di ogni singola casella fino ai nuovi strumenti di sicurezza antispamming. Lapidario ma estremamente significativo il messaggio che Steve Berkowitz, senior vice president dell'Online Services Group alla Microsoft, ha lanciato in concomitanza con il nuovo prodotto: "Windows Live Hotmail è un servizio Web fondamentale per la nostra società, nonché una componente essenziale del nostro business sulla pubblicità on line perchè l'e-mail è uno strumento importantissimo per orientare le scelte dei consumatori". Servire 280 milioni di clienti gratis, in effetti, qualche costo lo deve pur avere.