giovedì 19 aprile 2007

Google «protegge» i dati e tutela il copyright


Nuovi strumenti per consentire di cancellare i propri contenuti dal motore di ricerca, e per bloccare «ulpoad» fuorilegge su YouTube.
Ancora nuove idee dalla società di Brin e Page. Questa volta Google si è mosso sul versante dei contenuti, rilasciando sia una nuova procedura che consentirà ai gestori di siti internet di rimuovere agevolmente pagine indicizzate dal motore di ricerca, sia un filtro che impedisca agli internauti di pubblicare su You Tube qualsiasi video protetto da copyright.