mercoledì 11 aprile 2007

Autoregolamentazione per i blog


L'editore Tim O'Reilly e il fondatore di Wikipedia propongono un codice di condotta per i siti personali.
Sono trascorsi a malapena dieci giorni dal caso di Kathy Sierra blogger d'oltreoceano che è diventata vittima e simbolo della violenza in rete, poiché negli ultimi tempi sembra che i fantasmi della pedopornografia abbiano lasciato spazio a una diffusa misoginia online, come conferma il Guardian. Puntualmente, arriva la proposta di Tim O'Reilly, editore e pilastro storico della rete, che propone un codice di autoregolamentazione dedicato al mondo blog, la cui attuazione garantirebbe – secondo lo stesso O'Reilly – una maggiore affidabilità dei contenuti.