giovedì 22 marzo 2007

Mouse, i suoi primi quarant'anni


A 43 anni di distanza dal primo puntatore per personal computer, Wired ripercorre la storia del «topo elettronico». Era il 1964 quando, nello Stanford Research Institute, Douglas Engelbart ha inventato il primo mouse. Rifinito da una scocca in legno, il primo puntatore meccanico della storia dei computer riceve le informazioni di movimento inviate da due rotelle metalliche che rappresentano gli assi cartesiani orizzontali e verticali. Lo spazio a due dimensioni viene così esplorato attraverso l'estensione elettronica, ancor prima dell'introduzione del personal computer.