lunedì 5 marzo 2007

Il Garante della Privacy: vietato spiare e-mail e collegamenti Internet dei dipendenti


I datori di lavoro pubblici e privati non possono controllare la posta elettronica e la navigazione in Internet dei dipendenti, se non in casi eccezionali. Devono, inoltre, informare con chiarezza i lavoratori sulle modalità di utilizzo di Internet e della posta elettronica e sulla possibilità che vengano effettuati controlli. Il Garante della Privacy ha dettato, con un provvedimento ad hoc, le linee guida per l’utilizzo di posta elettronica e Internet da parte dei dipendenti. I datori di lavoro potranno adottare un disciplinare interno, concordato con le rappresentanze sindacali, con le regole per l’utilizzo, oltre a misure in grado di prevenire il rischio di utilizzo improprio, in modo da ridurre i controlli successivi sui lavoratori.