martedì 30 gennaio 2007

È l'ora di Windows Vista, la grande scommessa di Mr. Bill Gates


Internet rivoluzionerà le modalità di guardare la televisione entro i prossimi cinque anni, grazie alla crescita esplosiva dei contenuti video disponibili sul Web e alla totale convergenza fra il personal computer e gli apparecchi Tv. Nel pronunciare queste affermazioni a Davos in occasione del World Economic Forum, Bill Gates avrà sicuramente pensato a Windows Vista e a tutte le funzionalità multimediali (video in testa) del nuovo sistema operativo che debutta finalmente nella versione "per tutti". Il «giorno più importante della storia di Microsoft» (come lo ha definito con enfasi l’azienda stessa) è arrivato: Windows Vista è nei negozi, e si porta dietro anche Office 2007.
Le contropartite però non mancano. Per girare a dovere, Vista ha bisogno di potenza e soprattutto di tanta, tanta memoria. Un Gigabyte di Ram, meglio due. I computer adeguati a Vista costeranno di più, in controtendenza con la cronica discesa dei prezzi nel settore. E anche Windows non è in vendita a prezzi di saldo: si va dai 149 euro (versione Basic) ai 599 della Ultimate. Già, le versioni: ce ne sono ben tredici. Non per tutti sarà facile azzeccare quella giusta.